met_libro

In programma dal 18 al 20 ottobre la seconda edizione del festival “L’altra metà del libro“, dal tema Irruzioni di memoria, curato da Alberto Manguel. Tre giorni di incontri, presentazioni di libri, spettacoli, mostre, musica e teatro dedicati quest’anno al tema della memoria intesa come ponte tra passato e futuro.

All’interno del festival dedicato a tutti i lettori, anche MateFitness propone un laboratorio gratuito per scuole e famiglie dal titolo Sfogliare la matematica.

Venerdì 18 ottobre, ore  9.00-12.45 e 14-15.45 per le scuole; Sabato 19 e Domenica 20 ottobre, ore 16 -19 per le famiglie

SFOGLIARE LA MATEMATICA

Un laboratorio che, partendo da importanti testi matematici scritti nel corso della storia, presenta attività interattive per scoprire come la memoria matematica sia arrivata ai giorni nostri. Dai triangoli di Euclide ai conigli di Fibonacci, fino ad arrivare al fantastico mondo di Flatlandia… un percorso per imparare e giocare con libri e matematica!

Qualche altro spunto sulle conferenze in programma:

Sabato 19 Ottobre, ore 09.30 – LINA BOLZONI CON ALBERTO MANGUEL

Le macchine della memoria

Il cervello è una macchina che serve a ricordare e per potenziarlo abbiamo inventato altre macchine che aumentano o frammentano la memoria. Oggi la memoria elettronica non cessa di crescere ma già nel Rinascimento esistevano macchine per facilitare gli esercizi di mnemotecnica. Lina Bolzoni, docente di Letteratura Italiana presso la Scuola Normale di Pisa, è una grande specialista di queste invenzioni al sevizio della memoria, del sapere e del pensiero stesso. Consigliato per la scuola secondaria di II grado.

Sabato 19 Ottobre, ore 16.30 – BAHIYYIH NAKHJAVANI

Letteratura e memoria

Bahiyyih Nakhjavani è nata a Teheran, ha studiato in Inghilterra e negli Stati Uniti. Vive in Belgio dove insegna letteratura europea ed americana. Il suo romanzo La bisaccia, Le Lettere 2001 è stato un best seller internazionale ed è stato tradotto in dieci lingue.

Nel libro La donna che leggeva troppo, Rizzoli 2007 si fondono verità storica e leggenda, l’autrice descrive la Persia del 1800 e la vita della poetessa Tahirih Qurratu’l- Ayn, in un emozionante e intenso omaggio reso alla religiosità di questa Babí iraniana, così altamente spirituale da essere martirizzata per essere stata la prima donna orientale a togliersi il chador in pubblico proclamando la dignità delle donne. Un altro libro pubblicato in Italia, è I viaggiatori dell’alba, Rizzoli, 2008.

ORE 15.00 – LILIAN THURAM

Le mie stelle nere

Lilian Thuram, nato in Guadalupa nel 1972, è stato un calciatore internazionale, campione del mondo nel 1998 e campione europeo nel 2000, oltre a molti altri riconoscimenti in altre squadre. In Italia ha giocato nel Parma e nella Juventus. Nel 2008 ha creato la Fondation Lilian Thuram, éducation contre le racisme (www.thuram.org).